CONSULTA IL NOSTRO STATUTO PER CONOSCERE TUTTO CIO' CHE C'E' DA SAPERE SU ASSOBUSINESS

Button_02

ASSOBUSINESS

STATUTO GENERALE DI
ASSOBUSINESS spa

Art. 1 – DENOMINAZIONE

È costituita
l’associazione ASSOBUSINESS.

Art. 2 – SEDE

L’Associazione ha la sua sede legale in Gorizia (GO) al V.le XXIV Maggio N°1, altresì può costituire sedi amministrative, sedi secondarie, agenzie, filiali, succursali, ecc., tanto in Italia come all’estero.

Art. 3 – SCOPO & OGGETTO

L’Associazione ha la funzione di coordinamento delle attività degli Associati, prestando a questi ogni sorta di servizio anche se non espressamente previsto nel presente statuto, al fine di migliorarne le capacità produttive e reddituali, nonché le loro condizioni socioeconomiche; in particolare l’Associazione provvederà a valorizzare i marchi dei propri Associati impegnandosi a promuovere i prodotti e/o servizi offerti dagli Associati stessi con esclusione dell’esercizio di qualsiasi attività commerciale, che non sia svolta in maniera marginale e comunque ausiliaria e secondaria rispetto al perseguimento dello scopo sociale. L’associazione non ha scopo di lucro e deve considerarsi, ai fini fiscali, ente non commerciale, secondo quanto disposto dal comma 4, art. 87, DPR 22 dicembre 1986, n. 917.

Art.4 – DURATA DELL’ASSOCIAZIONE

La durata dell’associazione viene convenuta fino al 31/12/2050, salvo proroga o anticipato scioglimento i quali dovranno essere approvati, per lo meno dai 2/3 (due terzi) degli Associati.

Art. 5 – SOCI

I partecipanti all’associazione si distinguono in:
SOCI FONDATORI:sono coloro che hanno sottoscritto l’atto costitutivo, contribuendo così alla costituzione dell’Associazione, finanziano l’Associazione stessa assumendosene la totalità degli oneri e, di conseguenza, acquisendone tutti i benefici derivanti dall’eventuale suddivisione del “patrimonio” esistente alla data di cessazione vita sociale e/o in caso di messa in liquidazione dell’Associazione stessa; hanno tutti i diritti dei soci ordinari. Il Socio Fondatore può recedere in qualsiasi momento senza però aver nulla a pretendere per quanto elargito in favore dell’Associazione.

SOCI ORDINARI: sono tutti gli iscritti all’Associazione e che, in regola con le quote e i contributi, hanno diritto di voto nell’Assemblea Nazionale.

SOCI AGGREGATI: sono tutti i dipendenti, agenti e clienti dei Soci Ordinari, non hanno diritto di voto.

SOCI ASSISTITI: sono tutti gli iscritti all’Associazione alla quale si sono avvicinati per l’utilizzo esclusivo di un solo servizio offerto, non hanno diritto di voto.

Possono entrare a far parte dell’associazione tutte le imprese che esercitano attività produttive nei più svariati settori merceologici.

E’ interdetta l’ammissione all’associazione per le persone e/o imprese sottoposte a procedure concorsuali, o di quei soggetti che risultino inabilitati e/o interdetti. I soggetti che intendono aderire all’associazione, debbono rivolgere domanda scritta, allegando anche la ricevuta comprovante l’avvenuto pagamento della quota associativa annuale. Nella richiesta dovranno dichiarare di essere a conoscenza di tutte le disposizioni previste nel presente statuto e di accettarle integralmente, nonché  di possederne i requisiti richiesti.

Art.6 – QUOTE SOCIALI

I singoli iscritti si obbligano a versare una quota sociale annuale, che in sede di costituzione è così stabilita:

Soci Fondatori €.1.000,00

Soci Ordinari €. 250,00

Soci Aggregati €. 50,00

Soci Assistiti €. 25,00

L’ammontare della quota sociale annuale sarà deliberata di anno in anno. I soci aderenti dovranno versare i contributi come sopra stabiliti, entro trenta giorni dalla delibera. Qualora l’associato non provveda entro il termine, l’Associazione potrà richiedere il pagamento della quota di sua spettanza e, in difetto, potrà espellere il socio resosi moroso.

Art.7 – RECESSO ED ESCLUSIONE DEI SOCI

E’ ammesso il recesso per giusta causa. La dichiarazione di recesso, deve essere comunicata, a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al Presidente e diviene efficace 30 (trenta) giorni dopo la ricezione. L’esclusione può essere deliberata nei confronti dell’Associato che abbia perduto anche uno solo dei requisiti prescritti per l’ammissione o che non sia più in grado di contribuire al raggiungimento degli scopi del consorzio, oppure che si sia reso inadempiente per le obbligazioni derivanti dal presente contratto.

Art.8 – OBBLIGHI DEGLI ASSOCIATI

Ciascun Associato è obbligato a:

1. corrispondere la quota di iscrizione, più la quota associativa annuale secondo le esigenze della stessa Associazione;

2. rispettare le direttive ed i regolamenti vigenti, per il raggiungimento degli scopi sociali;

3. collaborare con altri consorziati e con gli organi consortili, onde agevolare il raggiungimento degli scopi del consorzio.

Art.9 – ORGANI DELL’ASSOCIAZIONE

Gli organi consortili sono i seguenti:

1. L’assemblea degli associati;

2. Il Presidente ed il vice-Presidente.

Art.10 – L’ASSEMBLEA DEGLI ASSOCIATI

L’assemblea è costituita da tutti i Soci Fondatori e dai Soci Ordinari che risultino iscritti all’Associazione da almeno due anni e siano in regola con il pagamento delle quote associative e di quant’altro spettante all’Associazione. Ciascun associato ha diritto ad un voto e può farsi rappresentare in assemblea da un altro associato, mediante delega scritta. Nessun associato può avere più di 1 (una) delega. Le delibere dell’assemblea sono prese a maggioranza dei presenti.

Le delibere dell’assemblea debbono constare da verbale, sottoscritto dal Presidente e dal segretario, tenuto in un apposito libro, di cui i consorziati possono prenderne visione ed ottenerne estratti.

L’assemblea è competente per le seguenti decisioni:

1. eleggere il Presidente, il vice presidente, i membri di eventuali Consigli e/o Organi di Controllo e/o Comitati e fissarne e/o approvarne i loro compensi;

2. approvare l’importo della quota associativa annuale, proposta dal Presidente;

3. deliberare ogni e qualsiasi altro argomento di prevalente importanza dell’Associazione.

All’assemblea degli associati, si applicano, in quanto compatibili, le stesse norme del Codice Civile che disciplinano l’Assemblea delle Società a responsabilità limitata. La convocazione delle assemblee e le assemblee stesse si intendono valide anche se effettuate a distanza, per corrispondenza, purché allegata lettera di convocazione ci sia un modulo contenente i punti all’ordine del giorno ed i campi per esprimere il proprio parere; detto modulo dovrà essere debitamente compilato ed inviato a mezzo fax e/o raccomandata entro il termine indicato nella lettera di convocazione (farà fede il timbro postale). L’avviso di convocazione dovrà comunque essere pubblicato sull’home page del sito ufficiale dell’Associazione almeno 10 giorni prima della data fissata per l’assemblea stessa.

Art.11 – IL PRESIDENTE ED IL VICEPRESIDENTE

Il Presidente ed il vicepresidente, sono eletti per la prima volta in sede di costituzione per un periodo di 3 (tre) anni e successivamente dall’assemblea dei soci aventi diritto al voto; gli eletti durano in carica 3 (tre) anni e sono rieleggibili. Il Presidente rappresenta tutti gli Associati, in relazione agli atti inerenti all’oggetto dell’Associazione. Nell’ambito delle proprie funzioni il Presidente ed il Vice Presidente hanno poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione e più specificatamente:

1. convocare e presiedere le assemblee degli Associati;

2. eseguire e/o far eseguire, gli incarichi espressamente affidatogli dall’Assemblea;

3. vigilare sulla tenuta e conservazione dei documenti e dei registri;

4. riscuotere qualsiasi somma per interessi, capitale o altro titolo, darne quietanza e concedere liberazione da ogni garanzia contro pagamento del debito garantito;

5. aprire conti presso banche e disporne; depositare e ritirare somme; emettere, pagare e girare assegni, depositare e ritirare titoli e valori; aprire cassette di sicurezza, locarle, esercitare tutti i diritti relativi;

6. acquistare, sottoscrivere e vendere titoli di rendita, azioni e obbligazioni e qualunque altro titolo quotato ai mercati ufficiali e non;

7. assumere e concedere in locazione beni di ogni genere; prendere e dare in affitto immobili;

8. intervenire alle assemblee di società, associazioni e sindacati, esercitando i relativi diritti, votare e firmare verbali;

9. sottoscrivere e disdettare qualunque tipo di polizza assicurativa e per tutti i rami;

10. acquisire interessenze e partecipazioni in società e/o associazioni in qualunque settore merceologico di appartenenza.

Il tutto con firma disgiunta.

Art.12 – MODIFICHE

Il presente statuto, può essere modificato anche senza delibera assembleare degli associati, purché consti il consenso alle modifiche, in forma scritta, di tutti gli Associati aventi diritto di voto.

Art.13 – COLLEGIO ARBITRALE

Su tutte le controversie eventualmente originatesi fra Associati e/o fra questi e gli organismi dell’Associazione, per quanto attiene l’applicazione ed esecuzione del presente statuto, sarà competente a decidere un Collegio Arbitrale, mediante un arbitrato irrituale ed inappellabile, da rendersi in via equitativa, con decisione avente efficacia di contratto fra le parti.

Il Collegio Arbitrale sarà formato da un numero di membri pari alle parti in conflitto, oltre ad un Presidente nominato dal Tribunale di competenza. Le decisioni saranno prese a maggioranza fra tutti i membri del Collegio Arbitrale.

Art.14 – FORO CONVENZIONALE

Il foro competente a decidere su qualunque tipo di controversie, è il Foro del Tribunale dove l’Associazione ha la propria sede.

Gli Associati, per tutto quanto concerne l’attività prevista dal presente statuto, eleggono come proprio domicilio speciale quello della sede dell’Associazione.